Cultura a Saronno 2): il progetto continua

Un luogo fisico da far rinascere e rivivere… E a questo pensiero l’immaginario di tutti si è sbizzarrito. Potremmo veramente dare una risposta culturale alle domande ed esigenze più svariate che Saronno… Abbiamo deciso di rivederci mercoledì 27 marzo alle ore 20,00.

images-3

Caro cliente, lettore, amico,
ci siamo incontrati venerdì 15 per iniziare a parlare del progetto di azionariato popolare della libreria e delle possibilità culturali che poteva offrire. 15 persone (circa) e tante idee, suggerimenti e domande. Abbiamo raccontato come è nata questa idea: le sollecitazioni non solo e non tanto a intraprendere iniziative culturali ma, soprattutto, la necessità di avere uno spazio fisico per realizzarle.
I locali dell’ormai – purtroppo – ex libreria Palomar sono sembrati a tutti l’ideale. Un luogo in centro, quindi facilmente raggiungibile, vivace, molto grande, considerando anche lo spazio del piano inferiore. Un luogo fisico da far rinascere e rivivere. E a questo pensiero l’immaginario di tutti si è sbizzarrito. Potremmo veramente dare una risposta culturale alle domande ed esigenze più svariate che Saronno – e non solo, pensiamo a tutto l’hinterland – pone e contribuire a mantenere vivo il centro.
Il progetto: la Libreria Pagina 18 mette a disposizione il 48% delle sue quote. La sottoscrizione di queste quote permetterebbe di rilevare in affitto i locali della Palomar ed affrontare tutte le spese relative al trasloco e allestimento. Per gestire democraticamente e agevolmente le iniziative e gli eventi, la proposta è quella che gli azionisti costituiscano un’associazione culturale. Avremmo così il lavoro della libreria che procede in parallelo e congiuntamente alle presentazioni, laboratori, incontri, conferenze, gestiti e progettati dall’associazione culturale. Va da sé che la disponibilità ed il coinvolgimento degli associati diventa un elemento qualificante per lo sviluppo dell’iniziativa. Abbiamo preso spunto dall’esperienza della libreria Caffè Letterario San Bernardino di Bergamo che coniuga la libreria con le attività del circolo culturale. Azionista può essere non esclusivamente una persona sola ma, per esempio, anche un’associazione. In ogni caso ci preme coinvolgere il più possibile le realtà che a Saronno fanno cultura.
Per quanto riguarda l’iter burocratico, le implicazioni fiscali e non della sottoscrizione azionaria, la pubblicizzazione del progetto e, soprattutto, per verificare le adesioni e la disponibilità materiale che ci permetta di poter bloccare i locali Palomar, abbiamo deciso di rivederci mercoledì 27 marzo alle ore 20,00.
Con la speranza che l’arrivo della primavera sia foriero di una primavera per Saronno.
Ti aspettiamo,
Carla, Giulio e tutta la Libreria Pagina 18

Annunci

One thought on “Cultura a Saronno 2): il progetto continua

  1. Reblogged this on leggerlib(e)ri and commented:
    Ebbene, questa non è una recensione, ma ci pare comunque importante, nello spirito del blog, segnalare l’iniziativa di una piccola libreria che combatte tutti i giorni per poter continuare a offrire un ottimo servizio culturale.

    La redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...